Il Presidente Antonio Tajani all’anniversario dell’Ue: “Dobbiamo essere fieri della nostra eredità”

Celebration of the ' 60 years of the Treaty of Rome ' in Campidoglio - Ceremony of the signature of the Rome declaration
Celebration of the ‘ 60 years of the Treaty of Rome ‘ in Campidoglio – Ceremony of the signature of the Rome declaration

“Il sogno di un’Europa unita rappresentava la via per lasciarsi per sempre alle spalle l’incubo della guerra”, ha detto Tajani a Roma dove ha partecipato alle celebrazioni per il 60 ° anniversario della creazione dell’Unione Europea. “Dobbiamo essere orgogliosi dell’eredità lasciata ai nostri figli: la libertà di viaggiare, studiare, lavorare, intraprendere, innovare”, ha sottolineato Tajani che ha firmato a nome del Parlamento Ue il testo della “Dichiarazione di Roma”. 

 

Il Presidente del Parlamento ha sottolineato l’importanza dei Trattati di Roma in questo momento storico. Si tratta dei testi che hanno gettato le fondamenta dell’Ue avviando il mercato comune.  “In questa sala, il 25 marzo del 1957, è cominciata la nostra grande avventura … Abbiamo bisogno di completare questa impresa enorme e sfruttare il potenziale che non è ancora stato utilizzato. E non dobbiamo mai dimenticare quale sarebbe il costo, non solo economico, senza l’Europa” ha ribadito Tajani.

 

Nel corso della sua visita a Roma Tajani ha incontrato il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, il Presidente del Senato Italiano Pietro Grasso e il Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini. Presente a Roma anche una folta delegazione in rappresentanza del Parlamento Ue, presenti i Vicepresidenti i questori e capi  dei gruppi politici. Gli eurodeputati hanno preso parte al dibattito sul futuro dell’Unione e partecipato alla Marcia per l’Europa di sabato 25 marzo che ha visto manfiestare migliaia di persone per le strade della capitale italiana nel nome del progetto europeo.

 

Il Presidente del Parlamento ha anche incontrato Papa Francesco in Vaticano insieme al Capo del Governo Italiano Paolo Gentiloni, al Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker, al Presidente del Consiglio Donald Tusk e ai 27 capi di Stato e di governo Ue.

 

Prima delle celebrazioni a Roma Tajani ha anche guidato la delegazione parlamentare europea in visita a Norcia, località duramente colpita dal sisma del Centro Italia, esprimendo il sostegno del Parlamento negli sforzi di ricostruzione del comune umbro.

 

Fonte: europarl.europa.eu

27/03/2017